Articoli classificati come “Enrique Vila-Matas”

«L’Uruguaiano» di Copi / 1

redazione Racconti, SUR, Traduzione 1 Commento

«L’Uruguayen» (Christian Bourgois, Paris, 1972) è il primo romanzo pubblicato da Copi, nom de plume di Raúl Damonte Botana. Nato a Buenos Aires in una famiglia francofona, trascorse quasi tutta la sua infanzia a Montevideo e dopo essersi insediato a Parigi nel 1962 scrisse quasi tutte le sue opere in francese (salvo il romanzo «La vida es un tango» e l’opera teatrale «Cachafaz»).
Come dice lui stesso nell’incipit di un testo del 1984: «Me exprimo a veces en mi lingua materna, la argentina, y con frecuencia en mi lingua amante, la francesa».
Tenendo conto di questa particolarità linguistica, per la rubrica Testo a fronte pubblichiamo oggi una traduzione italiana condotta sulla traduzione spagnola (di Enrique Vila-Matas); prossimamente presenteremo anche una traduzione italiana condotta sul testo originale di Copi in francese.

Condividi

Roberto-Bolano-e1364401999209

Archivio Bolaño. 1977-2003

redazione Roberto Bolaño, SUR 1 Commento

È stata inaugurata il 5 marzo a Barcellona la mostra Archivio Bolaño. 1977-2003. Ce ne parla Francesca Lazzarato, che l’ha visitata. Il suo articolo è già comparso sul «manifesto», che ringraziamo insieme all’autrice. In coda una sua breve scheda su un libro su Bolaño uscito di recente in Messico.

Condividi

24-Abril-2012-JuanGelman-e1349697805195

Nella poesia di Juan Gelman la “chiara oscurità” del ricordo

redazione SUR Lascia un commento

Di recente il poeta argentino Juan Gelman è stato insignito di due nuovi prestigiosi riconoscimenti: il Messico, paese dove vive da 24 anni, lo ha premiato con la Medaglia delle Belle Arti, e la Spagna gli ha assegnato il premio Leteo (già andato in passato, fra gli altri, a Fernando Arrabal, Michel Houellebecq, Amélie Nothomb, Martin Amis, Paul Auster ed Enrique Vila-Matas).

Condividi