Articoli classificati come “Raul Schenardi”

File_20111015135154

José Donoso nelle parole di César Aira

César Aira César Aira, José Donoso, Ritratti, SUR Lascia un commento

In attesa della pubblicazione del romanzo di José Donoso Il luogo senza confini, nella traduzione di Francesca Lazzarato, presentiamo ai lettori del blog la voce che gli dedica César Aira nel suo Diccionario de autores latinoamericanos, ringraziando l’autore. Laddove esistono, sono state indicate le traduzioni italiane esistenti, sia pure quasi tutte molto datate.

Condividi

502px-Noe_Trauman

Il Ruffiano malinconico

Raul Schenardi Roberto Arlt, SUR Lascia un commento

Uno dei personaggi principali dei Sette pazzi di Roberto Arlt è Arturo Haffner, che viene presentato al lettore come un uomo dal “viso quasi tondo, pacioso e rilassato, che rivelava l’uomo d’azione attraverso la scintilla ironica e mobilissima nel fondo degli occhi”.

Condividi

aparapita1

Uno “scrittore raro” boliviano – Jaime Saenz

redazione SUR 3 Commenti

Abbiamo già parlato del libro Los malditos , curato da Leila Guerrero, a proposito di Jorge Barón Biza e del suo romanzo El desierto y sus semillas. Uno dei 17 autori raccolti nel volume è il boliviano Jaime Saenz, di cui si è occupato, non a caso, lo scrittore boliviano Edmundo Paz-Soldán.

Condividi

1_22072009_124835_arieldorfmanok

Profilo di Ariel Dorfman

Raul Schenardi Ritratti, SUR Lascia un commento

È uscito in Cile un nuovo libro di Ariel Dorfman, Entre sueños y traidores. Un striptease del exilio. L’autore ne parla in un’intervista alla rivista Ñ che potete leggere qui.

Per chi non conoscesse l’autore pubblichiamo un suo profilo uscito su Pulp in occasione dell’uscita in Italia del suo precedente libro di memorie.

Condividi

511-e13427769903231

I racconti di Leo Maslíah

Raul Schenardi Racconti, SUR 1 Commento

Abbiamo già parlato dello scrittore-musicista-cantautore uruguayano Leo Maslíah, presentando ai lettori del blog due brevi racconti e una scelta di brani musicali.

Chi legge lo spagnolo o il francese troverà qui un’intervista niente affatto convenzionale a Leo Maslíah di un altro scrittore “raro” uruguayano già noto ai lettori del blog: Mario Levrero: “Incontri ravvicinati di qualsiasi tipo”.

Condividi

Escritor-cubano-Guillermo-Cabrera-Infante

Guillermo Cabrera Infante

redazione César Aira, Guillermo Cabrera Infante, Ritratti, SUR 2 Commenti

È in libreria La ninfa incostante, dello scrittore cubano Guillermo Cabrera Infante, e pubblichiamo la voce dedicatagli da César Aira nel suo Diccionario de autores latinoamericanos (Emecé – Ada Korns, 2001), ringraziando l’autore che ci ha autorizzato a “saccheggiare” quest’opera, dalla quale abbiamo già ripreso le voci dedicate a Juan Carlos Onetti e Roberto Arlt.

Condividi

portadaMalditoFinal-2-167×300

Los Malditos – Jorge Barón Biza

Raul Schenardi Alan Pauls, SUR 3 Commenti

Alan Pauls, l’autore di Storia dei capelli, oltre che romanziere è un apprezzato saggista. Ricordiamo i suoi studi Manuel Puig. La traición de Rita Hayworth eEl factor Borges. Recentemente è uscito, in un volume collettivo curato da Leila Guerrero, Los malditos (Edizioni dell’Universidad Diego Portales), un suo saggio dedicato allo scrittore argentino Jorge Barón Biza e al suo unico romanzo El desierto y sus semillas.

Condividi

Andres-Caicedo-08

Dialogo con Luis Ospina

redazione Andrés Caicedo, SUR Lascia un commento

In occasione dell’uscita di «Viva la musica!», di Andrés Caicedo, pubblichiamo una breve intervista a Luis Ospina, e una raccolta di citazioni sull’autore e la sua opera. Luis Ospina è un pluripremiato regista, sceneggiatore e produttore cinematografico colombiano che insieme a Andrés Caicedo, Carlos Mayolo e altri fondò negli anni ’70 il Cine Club di Cali, e la rivista di critica cinematografica «Ojo al cine». Fra l’altra ha diretto il documentario sulla vita di Caicedo «Unos pocos buenos amigos» (1986), rintracciabile su You Tube.

Condividi

L_3__6

Un «escritor raro»: Mario Levrero

Mario Levrero SUR 3 Commenti

Fu un celebre e autorevole critico letterario, Ángel Rama, a coniare la definizione di «escritores raros» per un gruppo di scrittori uruguyani non riconducibili ad alcuna corrente letteraria preesistente. Del resto, a rigore non si può parlare nemmeno di «gruppo»: non firmarono manifesti né diedero vita a movimenti o riviste, e a ben vedere sono accomunati soltanto da un’ispirazione surrealista in senso lato. Il più famoso fu senz’altro Felisberto Hernández, solo recentemente riscattato dall’oblio dalla Nuova Frontiera (Nessuno accendeva le lampade, tr. di Francesca Lazzarato), insieme a José Pedro Díaz, Armonía Somers e pochi altri, fra cui Mario Levrero (1940-2004).

Condividi

Enrique-Serna-800×600-e1338813655814

I racconti di Enrique Serna

Raul Schenardi SUR 3 Commenti

Nel 2004 ricevetti da un amico di Città del Messico che sapeva della mia passione per la fantascienza le fotocopie di un racconto che s’intitolava «L’orgasmografo», dello scrittore messicano Enrique Serna. 

Condividi