Samanta Schweblin  

Kentuki


SUR_SamantaSchweblin_Kentuki_cover
Traduzione di Maria Nicola
Data di uscita: settembre 2019
Libro
ISBN: 978-88-6998-179-1
Prezzo: 16.50 €
200 pagine
Paese: Argentina
Parole chiave:

Buenos Aires, interno giorno. Ma anche Zagabria, Pechino, Perugia, Tel Aviv, Oaxaca: il fenomeno si diffonde in fretta, in ogni angolo del pianeta, giorno e notte. Si chiamano kentuki: tutti ne parlano, tutti desiderano avere o essere un kentuki. Topolino, corvo, drago, coniglio: all’apparenza innocui peluche che vagano per il salotto di casa, in realtà robottini con telecamere al posto degli occhi e rotelline ai piedi. Di innocuo, in effetti, hanno ben poco: scrutano, sbirciano, si muovono per soddisfare la curiosità dell’utente anonimo che li manovra da lontano, ovunque nel mondo.

Così, una pensionata di Lima può seguire la vita di un’adolescente tedesca, e gioire o preoccuparsi per lei; o un ragazzino di Antigua può lanciarsi in un’avventura per le lande norvegesi, e vedere per la prima volta la neve (attraverso il tablet). Le possibilità sono infinite, e non sempre limpide: oltre a curiosità e tenerezza, il nuovo dispositivo scatena infatti forme inedite di voyeurismo e ossessione.

Come i kentuki aprono una finestra sulla nostra quotidianità più intima, così Samanta Schweblin apre uno squarcio nella narrazione del reale: un romanzo che è un mosaico di storie intrecciate e ambigue quanto la contemporaneità che ci circonda. Con una prosa lucida e dal ritmo vertiginoso, l’autrice cattura il lettore in una rete di episodi che ricordano la migliore distopia alla Black mirror.

Paragonata niente meno che a Kafka, Shirley Jackson e David Lynch per le atmosfere cupe e magnetiche, Samanta Schweblin è una delle autrici argentine contemporanee più apprezzate a livello internazionale, che con Kentuki ci regala un romanzo ipnotico e sorprendente.

Acquista

“Non importa quanto tu ti senta al sicuro, la scrittura di Samanta Schweblin finirà per farti del male.”Jesse Ball

Condividi